Occorre fare  trattamenti mirati, le esche sono poste in luoghi inaccessibili ai bambini e agli animali domestici.

Il controllo periodico delle esche nelle  postazioni fisse, è molto importante per seguire l’andamento della derattizzazione. I contenitori con esche avvelenate i cui principi attivi hanno un’azione anticoagulante, sono facilmente ispezionabili e garantiscono la presenza dell’esca senza pericolo di dispersione.

Le attività di Genere Alimentare, per monitorare l’ambiente, devono posizionare trappole del tipo “multicattura” senza esca avvelenataderattizzazione